Fotografare.

Questa sera ero tra le persone in piazza Duomo a Milano per la giornata di sciopero degl’immigrati. Sono stata davvero felice di vederne, consapevole che ben pochi di loro possano permettersi questo diritto senza rischiare l’altro (lavoro) e non pensavo mi sarei sentita così bene, così confortata a stare in pochi metri con persone di tre continenti diversi. Lo ero, lo sono, anche perchè da un punto di vista più personale è stata una conferma in più su certe scelte che sto prendendo.

Tornando alla piazza: sono andata con la mia unica e adorata reflex (analogica) e la compatta quotidiana, determinata a fare un bel reportage: dopo mezzora avevo riposto il tutto nello zaino. Mi ha innervosito da matti, lo dico in tutta sincerità, anche perchè non ho smesso di pensarci da quando sono rientrata a casa, che la maggior parte degl’italiani presenti fosse lì con l’obiettivo al collo a immortalare visi, con un’invadenza fin troppo sconsiderata. Ho assistito a più espressioni scocciate di ragazze/i che si vedevano puntate addosso le camere, a combattere con la scortesia di “fotografi della domenica” che nemmeno chiedevano il permesso prima di scattere foto con volti iper riconoscibili. Ho spento la mia digitale dopo essermi accorta di avere nell’inquadratura una ragazza con una nikon chilometrica a seguire i giochi di una bimba, con la madre imbarazzata accanto che la richiamava a sè.

Decenza, è il watermark che vi dovete mettere sul cervello, e rispettarlo. Avevate davanti le stesse persone che incontrate ogni giorno sui mezzi pubblici o sul marciapiede, ed eravate lì per la loro tutela, non per avere un paio di foto in più nel portfolio facendo pure la buona azione quotidiana. Alla professionalità ci s’arriva anche imparando quando fermarsi.

Amarezza.

A parte questo, la somma gioia di avere in camera un cartello con scritto in arabo un bel no al razzismo, regalo di  un ragazzo che avevo vicino durante la manifestazione. Grazie.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s